Un Mare d’A-mare

Il Progetto "Un Mare d'A-mare" ha promosso una Campagna di informazione scolastica volta all'approfondimento delle tematiche collegate al settore Pesca rivolta alle scuole secondarie di I grado del territorio siciliano, per sensibilizzare i giovanissimi del territorio sul tema dell'Educazione Ambientale e del Consumo Consapevole nel settore specifico della Pesca. 

Il Progetto "Un Mare d'A-mare" è stato sviluppato nell'ambito dei principi e delle metodologie proprie dell'Educazione ambientale e del Consumo consapevole al fine di far acquisire al giovane pubblico una maggiore coscienza sulle più o meno gravi ripercussioni che le abitudini di vita e le scelte alimentari possono produrre sull'ambiente. 

Il Progetto si è rivolto ai giovani delle  Scuole Secondarie di I grado presenti sul territorio regionale, che non solo rappresentano gli uomini del domani, il futuro, l'evoluzione (e il miglioramento) rispetto al passato ma, rappresentando nella società odierna un vastissimo pubblico, rivestono un ruolo fondamentale nella diffusione - propagazione delle nuove conoscenze elaborate, dei nuovi atteggiamenti acquisiti, del nuovo ruolo appreso nelle famiglie di origine, nella rete amicale e nella società in generale. 

Attraverso  una campagna di sensibilizzazione e informazione, attraverso le attività progettuali, si è voluto attivare un percorso di sensibilizzazione delle nuove generazioni  rispetto al concetto di interdisciplinarità dei fenomeni ambientali e culturali legali alla Pesca e al Mare. Fornendo strumenti di approfondimento, attraverso il gioco e il divertimento, i giovani studenti hanno avuto l'opportunità di riappropriarsi del Mare e dei suoi tesori, sviluppando la capacità di adottare dei comportamenti più rispettosi e consapevoli verso l'ambiente marino ed i suoi abitanti. 

Indirettamente  le tematiche affrontate nel corso del progetto per il tramite dei giovani protagonisti hanno raggiunto anche le famiglie e il vasto pubblico dei consumatori.

Il Progetto si è articolato in 3 fasi fondamentali.

FASE 1: LA COSTRUZIONE. Durante tale fase è stato individuato e creato lo staff operativo di gestione e il gruppo di ricerca che ha svolto le diverse attività di progetto ed ha curato tutte le azioni propedeutiche e necessarie al corretto evolversi dell'iter progettuale. In particolare si è proceduto a  realizzare le diverse azioni programmate, definire i contenuti e l'impostazione grafica del materiale promozionale, informativo e didattico (brochure informative, locandine, schede didattiche,  Kit didattico, etc.) a supporto dei laboratori sperimentali, realizzare una ricerca desk dedicata alla costruzione dei prodotti da consegnare ai gruppi di attori, docenti e giovani, che hanno avviato i laboratori esperienziali all'interno delle strutture scolastiche.

FASE 2: L'ESPERIENZA ATTIVA. Durante tale si è proceduto ad avviare:

SEMINARI CONOSCITIVI per gli insegnanti di Scienze con l'obiettivo di  trasferire loro sia un'insieme di conoscenze e di strumenti utili relativamente alla tematica Pesca, che l'impostazione metodologica più efficace pere poter efficacemente autogestire le attività laboratoriali con i giovani. Essi infatti hanno avuto il delicato compito di impostare e seguire lo svolgimento delle attività di laboratorio  con i giovani studenti.

L'ESPERIENZA LABORATORIALE (PROJECT WORK): l'attività è stata caratterizzata da un rapporto bidirezionale attraverso il quale gli allievi, operosamente coinvolti nella costruzione di nuovi percorsi conoscitivi, hanno avuto la possibilità di costruire autonomamente le proprie competenze, e i docenti sono stati impegnati nel ruolo di guida per stimolare ed accrescere le capacità di ragionamento critico degli studenti, sviluppare le abilità comunicative dei giovani e i rapporti interpersonali ed avviare processi attivi di rielaborazione dei contenuti (produzione di elaborati scritti, manifesti, immagini, spot pubblicitari, fumetti, rappresentazioni grafiche, etc.).

Durante lo svolgimento delle diverse sessioni di lavoro, i giovani alunni e i rispettivi Insegnanti potranno fruire di due strumenti/figure di accompagnamento e supporto:

- la figura del  tutor virtuale da contattare via web (attraverso contatti mail, skype, in modalità off line, etc.) pronto a rispondere ai quesiti presentati dagli Insegnanti, risolvere eventuali difficoltà nello svolgimento delle attività di laboratorio e/o nell'utilizzo dei materiali didattici elaborati, chiarire eventuali dubbi, perplessità, etc..

- La realizzazione di una comunità virtuale, all'interno della quale tutti gli studenti e gli Insegnanti di Scienze delle Scuole Medie Inferiori del territorio regionale e tutti coloro che nutrono uno specifico interesse per le tematiche trattate, per lo sviluppo delle attività di progetto, i vari steps, i risultati dall'iniziativa progettuale, potevano accedere per condividere le idee e l'esperienza realizzata, scambiarsi consigli e pareri sulle tematiche scelte, sulle metodologie adottate e confrontarsi sulle modalità e/o sugli strumenti comunicativi da utilizzare durante la realizzazione del PW.

FASE 3: LA DIFFUSIONE. Tutti i materiali di ricerca raccolti saranno utilizzati  per  elaborare un Booklet di diffusione. Il Booklet sarà strutturato in modo tale da garantire una fruizione agevole ai giovani destinatari e ad un pubblico non specialistico.  Il booklet sarà prodotto sia in formato cartaceo che digitale e completamente scaricabile direttamente dalla home page del sito.  

 

ATTIVITA’

Campagna di informazione scolastica

TITOLO PROGETTO

“Un Mare d’A-mare - Campagna di informazione scolastica volta all’approfondimento delle tematiche collegate al settore Pesca nell’ambito dell’educazione ambientale e del consumo consapevole”

AVVISO/BANDO

Decreto N° 359 del 21 settembre 2009 “Criteri e modalità per la concessione di finanziamenti per la realizzazione di attività finalizzate alla promozione – conoscenza e valorizzazione del settore ittico”. 

 

<< Torna indietro