IRIS "Imprese rurali in Sicilia"

 

Il progetto nasceva dall'analisi di specifiche esigenze emerse dal territorio di riferimento, la provincia di Trapani (PIT 6 Alcesti), che individuava quale urgenza per lo sviluppo del territorio la realizzazione di attività volte a favorire l'ingresso o il reingresso delle donne nel mercato del lavoro e la permanenza nel lavoro attraverso processi di formazione professionale nel settore agricolo e agrituristico.

Il Progetto si configurava quale percorso di azioni integrate (ricerca, orientamento, formazione, accompagnamento all'imprenditorialità, informazione e mainstreaming) volte alla valorizzazione del territorio e del settore agrituristico e alla promozione delle donne sul mercato del lavoro locale.

Il progetto IRIS "Imprese rurali in Sicilia" si proponeva di favorire l'ingresso o il reingresso delle donne nel mercato del lavoro e la permanenza nel lavoro attraverso processi di formazione professionale nel settore agricolo e agrituristico.

Una priorità dell'intervento è stata quella specificatamente volta a favorire l'imprenditorialità femminile attraverso la messa a punto di percorsi integrati di formazione, accompagnamento e consulenza graduati sulla base delle caratteristiche delle future imprenditrici, in grado di promuovere il settore rurale nell'area del Pit Alcesti e più in generale nella provincia di Trapani.

La principale azione progettuale era volta ad attuare un percorso formativo professionalizzanti con 2 specializzazioni:

Profilo A: Operatore agrituristico, colui/colei che opera all'interno di aziende agrituristiche in possesso di competenze relativamente all'organizzazione e alla gestione delle attività ospitative, ricreative, ristorative nell'ambito delle tradizioni locali e regionali. La figura conosce la normativa nazionale e regionale che regola il settore, la normativa igienico-sanitaria e le normative amministrative e fiscali.

Profilo B: Animatore agrituristico che rappresenta una figura professionale di estrema importanza nella promozione e valorizzazione del settore. I suoi compiti principali, infatti, sono quelli di promuovere e stimolare l'attuazione di iniziative da parte degli operatori agricoli, di realizzare manifestazioni, eventi culturali, materiale divulgativo atti a sensibilizzare l'ambiente agricolo all'apertura agrituristica. Le attività dell'animatore agrituristico si rivolgono, altresì, all'acquisizione di disponibilità degli imprenditori agricoli all'esercizio dell'agriturismo fornendo un utile supporto nella fase decisionale e di avvio dell'attività.  

Ognuno dei 2 percorsi didattici aveva una durata totale di 900 ore e  prevedeva una fase di formazione di base e trasversale e tecnico specialistica comune ai 2 profili in uscita per la durata di 500 ore, cui seguiva una fase di specializzazione in 2 gruppi differenti della durata di 200 ore a gruppo, necessaria all'acquisizione delle competenze relative ai 2 profili. Alla formazione teorico-pratica in aula seguiva una fase di Stage didattico in azienda della durata di 200 ore per ciascun profilo.

L'azione Formazione era destinata a 20 donne, accompagnate in un percorso di formazione e crescita nell'ottica dello sviluppo della professionalità per la valorizzazione e la promozione del territorio. Il percorso formativo puntava all'acquisizione di un bagaglio, conoscitivo ed esperienziale, di elevato profilo, in modo da potere creare e gestire imprese nel settore agrituristico sul territorio della provincia di Trapani e di promuovere la valorizzazione e la crescita dell'intero settore.

Il progetto si poneva quindi come obiettivi quelli di:

a) promuovere nelle donne partecipanti l'acquisizione di conoscenze e abilità per svolgere con competenza le professioni nell'ambito agrituristico, volte alla promozione del settore da un lato, ed all'inserimento efficace nel mercato del lavoro dei soggetti destinatari dall'altro;

b) creare e/o implementare, nelle operatrici, le conoscenze sulle tecniche e metodologie di promozione, fruizione, commercializzazione e vendita dell'offerta agrituristica e di prodotti derivati  (uso del PC e sistemi operativi, Internet ai fini della commercializzazione, lingua inglese, conoscenza di base di elementi di ragioneria applicata, nozioni di diritto commerciale, tecnica turistica, marketing territoriale, economia turistica,ecc,);

c) ovviare alla scarsa flessibilità dell'offerta formativa e di orientamento (nei contenuti e nell'organizzazione dei tempi) rispetto alle specificità degli utenti, nella misura in cui costituisce una barriera all'acquisizione degli strumenti necessari per accrescere le competenze necessarie delle donne nel mercato del lavoro, attraverso azioni di formazione a distanza e di consulenza personalizzata;

c) sviluppare capacità imprenditoriali nel management femminile aziendale al fine di aumentare la produttività e la redditività  dell'azienda, facilitando non solo l'inserimento di donne nel MdL ma l'acquisizione di livelli di responsabilità e manageriali;

d) sviluppare e promuovere un sistema di marketing della  comunicazione con attività di promozione e pubblicità che agisca come modello sul territorio per la creazioni di reti di consolidamento del settore. 

 

ATTIVITA’ Progetto integrato in ATS

TITOLO PROGETTO IRIS Imprese Rurali in Sicilia – Codice POR 1999.IT.16.1.PO.011/3.12/7.2.4/238

AVVISO/BANDO Avviso pubblico multiasse e multimisura per interventi attivabili attraverso azioni pubbliche, pubblicato sulla G.U.R.S. n.29 del 08/07/2005 Pit N. 6 “Alcesti” , Pit N. 18 “Alcinoo”, Pios N. 5 “Comprensorio Occidentale Tirrenico-Peloritano”, Pios N. 20 “Valle Dell’ippari”, Pios N. 25 “Metropoli Est” - Assessorato Regionale del Lavoro, della Previdenza Sociale, della Formazione Professionale e dell’emigrazione - Dipartimento Regionale Formazione Professionale

 

<< Torna indietro